ROMA 05-06 OTTOBRE 2018: “1° corso teorico-pratico BIOMECCANICA POSTURA ORTESIOLOGIA PLANTARE”

Lo studio della postura e della biomeccanica, si basano su un approccio multidisciplinare che coinvolge molte figure professionali sanitarie.

Esse dopo un’adeguata preparazione possono utilizzare esami strumentali di biometria digitalizzata, fra tanti la baropodometria, che dovrà essere eseguita dopo una preparazione qualificata, in grado di far stabilire al professionista formato “cosa, come e quando fare”.

La biometria digitalizzata da sola, tuttavia, non è sufficiente, è necessario che essa venga affiancata da uno studio accurato dell’anatomia e della fisiologia del paziente, che viene alla nostra osservazione e ci espone la patologia che lo interessa.

Da questa osservazione si evince che lo studio della biomeccanica, ci dà informazioni in rapporto alla parte strutturale del piede e della posturologia, ci dà informazioni su l’aspetto funzionale del piede, da non dimenticare mai l’insegnamento del massimo e più illustre studioso il Prof. Dott. Raffaele Paparella Treccia che nel “Il piede e la sua battaglia antigravitaria” afferma:

“la stazione eretta e la deambulazione bipodale pongono l’organismo umano di fronte ad un problema di importanza fondamentale; il ”controllo” della forza di gravità. Una forza che deve essere controllata attimo dopo attimo per poterla utilizzare, opponendo un’altra forza uguale e contraria per ottenere l’equilibrio “antigravitario”. E’ in questo momento che il piede dell’uomo si pone al di sopra di ogni altro piede del regno animale, per divenire come servomeccanismo, la potente arma “antigravitaria”, che distingue l’uomo dagli altri esseri viventi, ancor prima della “intelligenza”, perché è proprio dalla possibilità di “elevarsi” materialmente nei confronti della terra che è nata la possibilità di elevarsi intellettualmente. E non appaia paradossale”.

 

Prof. Riccardo Bernabei

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO E DOCENTE

Dott. in Podologia Emanuel Bellassai

Attività libero professionale, con studi podologici propri in Roma e Spoleto • Dal 1996 al 1998 Docente presso la Scuola Regionale di Podologia di Roma • Dal 1998 al 2005 Docente a contratto presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, II Facoltà di Medicina e Chirurgia nel Corso di Laurea di Podologo

PROGRAMMA

sede SGM Conference Center Via Portuense 741

1° GIORNO
9:00 – 10:30 Filogenesi e morfogenesi: aspetti fondamentali dell’evoluzione del piede dell’uomo; concetto di “Informazione podalica e recettori podalici”
10:30 – 10:45 Break
10:45 – 12:45 Biomeccanica del piede e del passo: concetti fondamentali
12:45 – 14:00 Buffet lunch
14:00 – 15:00 Esame obiettivo del piede
15:00 – 15:30 Esame baropodometrico: cenni
15:30 – 15:45 Break
15:45 – 18:00 parte pratica:
 Esame obiettivo del piede in statica e dinamica;
 uso del podoscopio, camminatoio, baropodometro;
 presa d’impronta: materiali e metodi

2° GIORNO
9:00 – 10:30 Concetti fondamentali di postura
10:30 – 10:45 Break
10:45 – 12:45 Elementi attivi delle ortesi plantari:
 Biomeccanici
 Posturali
12:45 – 14:00 Buffet lunch
14:00 – 17:30 Parte pratica:
 Realizzazione di una ortesi plantare:
 Progettazione;
 Metodi;
 Materiali.
17:30 – 18:00 Tests ECM finali

Quote

Quota scontata iscrizioni entro il 31/07/2018 360,00 €

Quota ordinaria: 450,00 € IVA esente

Quota studenti (max 5 posti): 250,00 € IVA esente

 

Per maggiori informazioni: